Bonus Sicurezza 2021 Porta Blindata: Cos’è e Come Usufruirne?

Porta Blindata Detrazione

Hai intenzione di sostituire la tua porta blindata e vuoi saperne di più sul bonus sicurezza 2021?

Bene, sei capitato sull’articolo giusto.

Qui troverai tutte le informazioni che ti servono per capirne di più sulla detrazione fiscale 2021.

Parlerò del significato di detrazione, del bonus sicurezza 2021, dell’ecobonus per risparmio energetico e della detrazione fiscale in caso di sostituzione della serratura della tua porta blindata.

Sei pronto? Iniziamo!

Porta Blindata detrazione 2021: cos’è e come funziona?

La detrazione fiscale è l’importo che in sede di dichiarazione dei redditi, viene sottratto dalle imposte da pagare allo Stato.

In parole semplici, è quello che lo Stato ti restituisce dalle imposte che devi pagare.

La detrazione fiscale per chi sostituisce la porta di ingresso è pari al 50% del costo sostenuto, a condizione che la casa (appartamento o anche negozio, ufficio), sia: esistente, regolarmente accatastata e riscaldata.

Con il Decreto Requisiti del 6 ottobre 2020, sono stati introdotti alcuni requisiti e tetti massimi per poter usufruire del bonus sicurezza e dell’ecobonus, di cui ti parlerò fra poco.

Ma, facciamo un passo indietro.

Quale è la detrazione delle porte blindate?

Esistono due modalità di detrazione per le porte d’ingresso blindate: l’ecobonus per risparmio energetico e il bonus sicurezza.

Il primo viene approvato nel caso in cui la porta blindata apporti un miglioramento termico all’edificio, che sia appartamento o casa indipendente.

È possibile usufruire del bonus sicurezza, invece, se vengono effettuati “interventi finalizzati a prevenire il rischio di comportamenti illeciti da parte di terzi, come furto, aggressione, sequestro di persona, e ogni altro reato la cui realizzazione comporti la lesione di diritti giuridicamente protetti.”

Fra i due bonus, nella pratica, non cambia praticamente nulla. Per entrambi è necessario inviare la comunicazione all’ENEA e dover rispettare dei requisiti minimi di trasmittanza termica.

In questo post, tuttavia, ti parlerò principalmente del bonus sicurezza.

Quali altri spese rientrano nel bonus sicurezza 2021?

Le spese sostenute per l’installazione di:

  • Grate, inferriate, cancelletti
  • Porte blindate o rinforzate
  • Installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti
  • Apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline
  • Vetri antisfondamento
  • Tapparelle metalliche con blocchi
  • Telecamere a circuito chiuso collegate con centri di vigilanza privata
  • Rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate e recinzioni

In quanti anni posso usufruire di questo importo?

Viene distribuito in 10 anni con rimborsi annuali di pari importo.

Facciamo un esempio per capire meglio:

Mettiamo il caso che acquisti una porta blindata che costa 3.000€ (IVA inclusa); quale è la detrazione fiscale di cui posso usufruire? In parole povere, qual’è la cifra che mi viene “restituita” dallo Stato?

Il calcolo è semplice:

  • Valore Porta Blindata: 3.000€ (IVA inclusa)
  • Detrazione: 50% = quindi 1.500€
  • Importo restituito: 150€ all’anno per 10 anni.
Zona climatica Massimali al metro quadro
A, B, C 550€/m²
D, E, F 650€/m²

Esiste un limite massimo di spesa?

Si, per quanto riguarda il bonus sicurezza (ristrutturazione) non si possono superare i 96.000€.

Possono godere tutti di questo bonus del 50%?

Si, la legge dice che possono goderne “i proprietari o nudi proprietari, i locatari o comodatari, il familiare convivente e chiunque abbia un diritto di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)”.

Come devo fare i pagamenti?

Eccoci giunti alla parte più pratica dell’articolo.

Leggila con attenzione per capire bene come effettuare i pagamenti per usufruire della detrazione fiscale 2021 per le porte blindate.

1. Pagamenti

Dovrai effettuare i pagamenti solo ed esclusivamente tramite bonifico bancario o postale di tipo speciale, da cui risulti:

  • la causale del versamento (legge 296/06 e successive modifiche, risparmio energetico);
  • il codice fiscale di chi vuole usufruire della detrazione;
  • il codice fiscale o numero di partita Iva della ditta venditrice.

Ma cosa esplicitare all’interno della causale per il pagamento? Basta scrivere il numero e data della fattura.

2. Invio della pratica Enea

Successivamente, e comunque entro 90 giorni dal termine dell’installazione della porta blindata, dovrai predisporre la pratica Enea, da fare esclusivamente in via telematica.

Come si fa?

Devi accedere al sito Enea, iscriverti, e inserire tutti i dati richiesti (i dati anagrafici, alcuni riguardanti l’appartamento, il palazzo, ecc) e successivamente una serie di valori che ti verranno comunicati dall’azienda al momento del contratto, ossia:

  • Il prezzo della porta blindata comprensivo di IVA (un privato può detrarsi anche l’IVA)
  • I valori di trasmittanza termica sia della vecchia porta che della nuova porta (dopo aver inserito i dati, il sito calcola in automatico qual’è il valore di risparmio energetico ottenuto grazie alla sostituzione della tua porta).

NB: Non è semplicissimo compilare le pratiche, soprattutto se non sei abituato ad utilizzare internet. Ti verranno richiesti alcuni dati specifici, che dovrai compilare correttamente. Per essere sicuro di non sbagliare, ti consiglio di affidarti ad un tecnico (come un geometra, un commercialista o un architetto).

Porta Blindata Detrazione 2021: domande frequenti

Porta Blindata Detrazione
Se vendo l’appartamento perdo questo bonus sicurezza?

Salvo diverso accordo delle parti, viene trasferita per la parte residua non ancora utilizzata alla persona che acquista la casa.

Salvo diverso accordo delle parti, viene trasferita per la parte residua non ancora utilizzata alla persona che acquista la casa.

Nel caso invece di decesso, la detrazione passa all’erede, solo se questo abita nella casa interessata o vi trasferisce la residenza.

Sostituzione serratura porta blindata detrazione 2021: ne ho diritto?

“E se sostituisco solo la serratura, ho comunque diritto alla detrazione oppure no?”.

Si, perchè questa operazione rientra nella categoria “sicurezza”, ossia “un’operazione finalizzata al prevenire il compimento di atti illeciti da parte di terzi“.

In parole povere, grazie alla sostituzione della serratura, aumento la sicurezza della mia casa riducendo le possibilità che un terzo possa accedere alla mia abitazione.

Quindi, rientrando nel bonus sicurezza, la sostituzione della serratura è detraibile al 50%.

Sostituzione Serratura Porta Blindata Detrazione

La detrazione si può avere solo per determinate classi di sicurezza o tutte?

Come ben saprai, le porte blindate si dividono i 5 classi di sicurezza, le cosiddette classi anti-effrazione.

Se vivi in un appartamento in un condominio o in una casa indipendente, ti consiglio di acquistare una porta blindata in classe 3 o in classe 4.

A prescindere da ciò, il bonus sicurezza è valido per qualsiasi classe anti effrazione.

Questo perchè, qualsiasi porta blindata installerai, sarà comunque adatta per prevenire il rischio di comportamenti illeciti da parte di terzi. Per cui, puoi usufruire della detrazione fiscale 2021 indipendentemente dalla classe di sicurezza della tua porta blindata.

Detrazione porta blindata senza ristrutturazione: posso usufruirne?

Si, puoi usufruire del bonus sicurezza anche se non effettuerai lavori di ristrutturazione.

Per pagare devo fare un bonifico per ristrutturazione edilizia (art. 16 dpr 917/86)?

Se il lavoro è di misure finalizzate a prevenire il compimento di atti illeciti da parte di terzi, nel bonifico va citato l’articolo 16 bis DPR 917/1986.

Se sostituisco anche le porte interne, posso usufruire di una detrazione per tutti gli interventi?

La detrazione è solo per la porta blindata, per quanto riguarda le porte interne si tratta di manutenzione ordinaria.

Conclusioni

Eccoci giunti alla fine di questo lungo articolo.

Se sei arrivato fin qui, vuol dire che hai un’idea più chiara sulla detrazione 2021 delle porte blindate, e spero di averti aiutato a capire come funziona.

Se hai bisogno di sostituire la tua porta blindata, richiedi un preventivo cliccando qui: preventivo porta blindata.

Se invece hai bisogno di altre info, o di un semplice consiglio, lascia un commento utilizzando il forum qui sotto e cercherò di risponderti entro 24 ore.

Un caro saluto,
Mauro

38 Commenti

  1. Massimiliano

    Complimenti! Articolo molto chiaro ed Esaustivo.

  2. Corrado

    Ciao, articolo chiaro ed esaustivo. Solo un dubbio: io vivo in una casa indipendente di proprietà di mia madre con la formula del comodato gratuito. Posso usufruire io direttamente del bonus sicurezza. ?? Secondo me si

    • Mauro Semonella

      Ciao Corrado,

      Si puoi usufruirne.

      La legge dice che possono goderne “i proprietari o nudi proprietari, i locatari o comodatari, il familiare convivente e chiunque abbia un diritto di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)”.

      Un caro saluto
      Mauro

  3. Massimo

    Articolo molto chiaro.
    Ho solo un dubbio: nel mio caso la porta blindata andrebbe a sostituire una normale porta in legno che collega il garage (non riscaldato) all’abitazione. Posso usufruire del bonus fiscale? In riferimento al bonus sicurezza o risparmio energetico?
    Grazie mille.

    • Mauro Semonella

      Ciao Massimo,

      Si, puoi usufruire della detrazione fiscale sia come risparmio energetico che bonus sicurezza (ristrutturazione).

      Un caro saluto,
      Mauro

  4. Fabrizio

    Buongiorno,

    Articolo molto chiaro. Mi rimane un solo dubbio: occorre predisporre la pratica all’ENEA anche se si vuole usufruire del bonus sicurezza e non del risparmio energetico? E’ necessaria la certificazione?

    Grazie mille,
    FV

    • Mauro Semonella

      Si, Fabrizio.

      L’invio delle pratica ENEA è obbligatoria in ogni caso (anche se si vuole usufruire del bonus sicurezza e non dell’ecobonus).

      Un caro saluto,
      Mauro

  5. Traversa Vitangelo

    Buon pomeriggio.
    Domani mi verrà consegnata una porta blindata che sostituirà quella fin qui in uso.
    Ho provveduto, tempo fa (nel 2019) a pagare l’acconto con bonifico parlante (rientrante nella casistica “ristrutturazione”).
    La Ditta che, domani, emetterà la fattura di saldo dovrà specificare che trattasi di sostituzione?
    Ho inteso che dovrò dirlo anch’io nella comunicazione all’Enea.
    Ho paura che detta mia dichiarazione possa essere incompleta e che, poi, possa essere impossibile modificare la fattura della ditta installatrice (che viene inviata immediatamente) al mio cassetto fiscale.
    Che fare?

  6. Salvatore

    Articolo contraddittorio. Perché inviare la pratica all’ENEA se si usufruisce del “bonus sicurezza”? All’ENEA non vanno solo gli interventi di risparmio energetico?

  7. FULVIO GARNERO

    Articolo molto bello.
    La mia domanda è la seguente:
    Sostituisco la porta blindata del mio appartamento in un condominio.
    Non avrò benefici in termini di risparmio energetico in quanto l’isolamento rimane lo stesso che ho adesso, ma
    avrò benefici in termini di sicurezza (migliore serratura, chiavi a cilindro europeo).
    Devo comunque fare la registrazione su ENEA oppure è sufficiente in dichiarazione dei redditi (mod. 730) appellarmi al bonus ristrutturazione. Ovviamente il pagamento verrà effettuato con bonifico bancario apposito e con i riierimenti del bonus ristrutturazione (Bonifico per detrazioni previste dall’art. 16-bis del Dpr 917/1986 – pag. fatt.n…. del…a favore di …. CF/PIVA… – Beneficiario della detrazione …. CF…..-

    Grazie
    Fulvio G.

    • Mauro Semonella

      Gentile Fulvio,

      Per usufruire del bonus, l’invio pratiche all’ENEA è obbligatoria in ogni caso (anche nel caso di bonus ristrutturazione o sicurezza).

      Un caro saluto,
      Mauro

  8. Massimiliano

    Complimenti x l’articolo.
    Ho appena terminato una ristrutturazione di un appartamento con la cila, però vorrei cambiare la porta d’ingresso fra qualche mese. La domanda….. posso avere la detrazione anche se ho finito la ristrutturazione della casa?

    Grazie anticipatamente
    Massimiliano S.

  9. Patrizia

    Articolo ben fatto e chiarissimo!! Complimenti per la competenza!!!

  10. Luciano

    Buongiorno,
    devo sostituire solamente la serratura del portone blindato per installare quella con cilindro europeo , mi hanno detto che posso usufruire delle detrazione del 50% stabilite dal “Bonus Sicurezza” senza compilare la pratica ENEA , è vero?
    Grazie.

  11. Bruno

    Ottima spiegazione
    Una domanda sto acquistando una porta blindata da un privato
    Come posso usufruire della detrazione
    Che cosa mi deve rilasciate per poter usufruire del bonus
    Grazie

    • Mauro Semonella

      Gentile Bruno,

      Hai bisogno della certificazione del produttore relativa alla trasmittanza termica della porta blindata (riferimento all’allegato F, legge 296, articolo 345).

      Un caro saluto,
      Mauro

  12. Pierluigi Surace

    Ottimo e chiarissimo articolo.
    Vorrei sostituire il mio portoncino d’ingresso all’appartamento (abito in un condominio).
    Oltre al bonus sicurezza è attivabile in aggiunta anche il bonus fiscale che deriva dal risparmio energetico (anche acustico?) considerando che il vano scale non è riscaldato?
    Anche considerando che il condominio ha già attivato per ciascun condomino il bonus energetico per la sostituzione della caldaia con una a condensazione.

  13. Gino

    Buongiorno, se intallo un porta corrazzata artigianale posso usufruire del bonus sicurezza?
    Si deve sempre produrre il cetificato relativo aI valori di trasmittanza termica sia della vecchia porta che della nuova porta (dopo aver inserito i dati, il sito calcola in automatico qual’è il valore di risparmio energetico ottenuto grazie alla sostituzione della tua porta)?
    Chiedo questo perché alcune ditte mi dicono che sui prodotti artigianali non è possibile fare questa certificazione.
    Grazie e saluti

    • Mauro Semonella

      Gentile Gino,

      Si, devi essere per forza in possesso della certificazione relativa alla trasmittanza termica della nuova porta blindata (riferimento all’allegato F, legge 296, articolo 345), altrimenti non hai diritto al bonus.

      Un caro saluto,
      Mauro

  14. Roberto

    Salve,
    devo sostituire una vecchia porta in legno interna (che da sulle scale) con una porta blindata.
    Ho letto che la detrazione è valida solo per la “sostituzione”.
    Non mi è chiaro questo passaggio: per sostituzione si intende solo da porta blindata ad una nuova porta blindata? o rientro anche io che la sto installando al posto di una vecchia porta in legno?

    Grazie in anticipo
    Roberto

    • Mauro Semonella

      Gentile Roberto,

      Per “sostituzione” si intende la sostituzione di una porta (anche non blindata) con una blindata.

      Quindi si, puoi usufruire della detrazione fiscale.

      Un caro saluto,
      Mauro

  15. Massimo

    ..per chiarezza, se sfrutto il Bonus Sicurezza per la sostituzione della porta Blindata, devo fare comunque la pratica Enea ?

  16. Simone

    Complimenti, finalmente un articolo chiaro ed esaustivo ma credo che sia una domanda che molto cercano e di cui non trova risposta.
    Se acquisto una porta blindata ma la installo in maniera autonoma, posso usufruire lo stesso della detrazione?
    In questo caso chiaramente non avrei la certificazione di posa ma solo la fattura di vendita della porta blindata.
    Grazie

  17. Lucia

    Molto chiaro, grazie. Ma come faccio a sapere i valori di trasmittanza termica sia
    della vecchia porta ?

    • Mauro Semonella

      Gentile Lucia

      Se decidi di optare per il bonus sicurezza, il valore di trasmittanza della vecchia porta viene inserito in automatico.

      Se invece opti per detrazione per risparmio energetico devi inserire un valore verosimile: o lo chiedi al produttore o ne inserisci uno che va dai 3 ai 5 W/m²K.

      Un caro saluto,
      Mauro

  18. Claudio

    Fossero tutti così chiari e precisi!

  19. Daniele

    Articolo chiaro. Manca però di specificare come fa un soggetto FORFETTARIO 65K (o latro) ad usufruire dei bonus. Grazie per una chiarificazione.

    • Mauro Semonella

      Gentile Daniele,

      Se hai il solo reddito derivante dall’attività con partita IVA in regime forfettario no, non puoi usufruire delle detrazioni fiscali.

      Un caro saluto,
      Mauro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi con "*" sono obbligatori

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>